13 gennaio 2013

Società segrete: i poteri occulti che scrivono la storia del mondo dietro le quinte!


Esiste una “storia segreta, dove si trovano le vere cause degli avvenimenti, una storia vergognosa” scriveva nel 1843 Honoré de Balzac. E se ne intendeva: apparteneva all’ordine dei Martinisti, una società iniziatica di tipo mistico-esoterico. Più di centocinquant’anni dopo, questa considerazione è ancora valida.

L’analisi dei fatti accaduti, il susseguirsi di attentati, complotti, movimenti rivoluzionari dimostra che, in alcuni casi, la storia è stata influenzata da reggitori occulti: non “lobby” democratiche, ma sodalizi prosperati nell’ombra, le cosiddette società segrete. Che, a volte, hanno cambiato la storia di interi Paesi, perchè hanno la forza del denaro.



Dietro i complotti
Ci sono state società segrete che hanno lottato per conservare, o all’opposto rovesciare, lo status quo. Alcune sette hanno tentato di opporsi a imperi: è il caso, tra i tanti, dei feroci “Mau Mau” in Kenia, degli “Uomini Leone” in Tanganika, degli “Uomini Leopardo” del Congo e degli strangolatori “Thug” (armati di fazzoletto a più nodi chiamato “rumai”) dediti a omicidi rituali in onore della dea Kali, che nell’Ottocento hanno dato filo da torcere agli invasori britannici. Anche Al-Fatah, dalla quale l’odierno movimento politico Fatah prende il nome, fu una società segreta costituita nel 1911 da ufficiali arabi dell’esercito turco-ottomano che volevano l’indipendenza del mondo arabo.

Sangue puro
Avvenimenti simili sono stati comuni anche in Europa: è ormai accertato che dietro ai giovani assassini dell’attentato di Sarajevo del 1914 contro l’arciduca Francesco Ferdinando c’era la società “Mano Nera” (in serbo Crna Ruka) che aveva l’obiettivo di unire sotto lo stesso Stato tutte le popolazioni serbe, e che all’origine del regime nazista c’erano legami occulti con il gruppo Thule-Gesellschaft, una setta segreta pagana nazionalista che esaltava la discendenza iniziatica degli ariani dalla mitica patriaIperborea e il cui motto era “Ricorda che sei un tedesco. Conserva il tuo sangue puro”.
massoneria-societ%25C3%25A0-segrete-02.jpg
Del resto, c’è chi sospetta che dietro l’assassinio di Martin Luther King si nasconda l’ombra incappucciata del Ku Klux Klan, ufficialmente estinto nel 1954, mentre altri avanzano teorie, secondo cui la nascita delle Nazioni Unitesarebbe frutto di un complotto massonico tradito dallo stesso stemma ufficiale: i trentatré gradi del globo rievocherebbero i trentatré gradi del Rito scozzese della massoneria, mentre le pannocchie di granturco con tredici chicchi, rappresentati su entrambi i lati del globo, corrisponderebbero ai tredici gradi della gerarchia degli Illuminati.

In ogni caso, gli ultimi cinquantanni hanno visto una crescita delle società segrete, come scrive il germanista Klaus Rùdiger Mai: «Nel corso dei secoli si sono sempre radunate persone chiamate a esercitare un’influenza spirituale o politica in nome di una saggezza superiore, di ideali supremi quali libertà, giustizia o santità». Peccato che «partendo da queste superiori ragioni morali, siano nate, e cresciute società segrete decisamente criminali».

Governi ombra?
La società segreta più attiva e numerosa è un’associazione a delinquere (o almeno non lo è in senso stretto). Secondo dati non ufficiali, «nel mondo operano otto milioni di massoni, divisi in 50.000 logge. Di questi, la gran parte, pari a quattro milioni di persone, si trova negli Stati Uniti d’America.
massoneria-societ%25C3%25A0-segrete-03.jpg
Paese dove la massoneria ha una tradizione storica consolidata, visto che gli stessi presidenti e padri fondatori della Nazione, da George Washington a Thomas Jefferson, erano massoni» ricorda Rudiger Mai. La “solidarietà” tra fratelli di loggia statunitensi oggi però si tiene ben lontana dalla politica e dalla religione, e non si definisce più una società segreta: piuttosto un’associazione che custodisce segreti.

«Esistono tre categorie diverse di società occulte, da non confondere tra di loro, presenti ancora oggi e diversamente influenti a seconda dei Paesi» chiarisce il sociologo Massimo Introvigne. «La prima è sul modello della massoneria settecentesca, che nasceva intorno a un progetto filosofico di tipo illuminista trasmesso attraverso simboli esoterici; la seconda è l’associazione criminale, che adotta simboli di origine religiosa ed esoterica.
La terza, e più recente, è quella novecentesca dei club riservati nei quali persone potenti si scambiano progetti di natura prettamente economica». Quest’ultima è oggi la più influente, tanto che si sospetta che alcuni di questi “Club” possano decidere le sorti del mondo a porte chiuse. È il caso della confraternita Skull & Bones (“Società del Teschio e delle Ossa”) dell'Università di Yale, secondo alcuni innocua, secondo altri la più potente società segreta d’America, “filo rosso” che legherebbe tra loro uomini chiave del governo USA.
A sua volta collegata ad altre, come la “Rhodes Trust” (legata ai miliardari Rothschild), al cosiddetto Consiglio delle Relazioni Estere o alla Commissione Trilaterale(ribattezzata “il Governo dei migliori”) che in silenzio riunisce, ogni anno, i vertici di Stati uniti, Europa e Giappone.
Un fitto mistero circonda anche, da anni, il controverso “Club Bilderberg” che riunisce le élites nordamericane ed europee, fuori dalle sedi ufficiali (siano esse G8, G20, Unione Europea): l’ultima riunione, nel giugno scorso, si è svolta a porte chiuse, protetta da centinaia di agenti privati e poliziotti. Un riserbo dovuto, secondo gli organizzatori, per evitare “manipolazioni e fraintendimenti” ma molti si chiedono: perché tanto segreto?

SEGUITECI SU FACEBOOK!!!

1 commento:

Ricca ha detto...

E se queste società segrete non volessero altro che il bene della società,perché dobbiamo sempre pensare male e negativo

Post più popolari

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...