9 maggio 2013

Messico: erutta il Popocatepetl sprigionando una intensa nube di cenere


9 maggio 2013 - MESSICO - Il vulcano Popocatepetl situato a soli 55 km da Citta' del Messico ha sprigionato una nube di cenere ricoprendo con una spessa coltre grigia diverse città nello stato centrale della Puebla. La colonna di cenere e di fumo si e' innalzata per 3.200 metri di altitudine nel tardo pomeriggio di Martedì,senza tuttavia minacciare le popolazioni vicine al vulcano, ha detto Gesù Morales, direttore della protezione civile della Puebla.
Un tappeto di cenere di 3 centimetri ha ricoperto le vicine citta',costringendo le persone a indossare le maschere. Il centro nazionale per la prevenzione dei disastri ha riferito che le ceneri hanno raggiunto anche la capitale dello stato della  Puebla. Il  Popocatepetl con i suoi 5.452 metri di altezza  è seconda vetta più alta del Messico dopo il vulcano Citlaltepetl. 

1 commento:

Anonimo ha detto...

Rivoluzione?! meglio una rivoluzione che lo status-quo' esistente! sono un patito della rivoluzione francese!