26 gennaio 2018

ATTENZIONE! Ecco i 6 avvertimenti da non sottovalutare che indicano un fegato pieno di tossine

Senza il fegato i nostri corpi sarebbero persi. Basta guardare le lunge attese per le donazioni e il grande numero di persone che deve sottoporsi giornalmente alla dialisi per rendercene pienamente conto.


Sfortunatamente, molti di noi non pensano al proprio fegato quanto dovrebbero. Essere troppo negligenti può far sì che si riempia di tossine e ci renda ogni giorno più malati.

Per evitarlo dobbiamo stare un po’ attenti in modo particolare ai seguenti segnali di allarme:

1. Dolore d’avvertimento


Il fegato si trova nella parte superiore destra del nostro addome. Se sentiamo dolore in quella regione, di solito è un segnale di problemi al fegato. Il dolore è più comunemente noioso, quindi un dolore acuto e bruciante può essere segno di qualcos’altro.

La funzione del fegato è principalmente quella di filtrare le tossine nel cibo che mangiamo. Per i nostri antenati e per chi ancora oggi mangia sano il lavoro è facile. Ma con i molti cibi grassi che consumiamo oggi, il fegato è paragonabile ad un animale da soma sovraccaricato.

Invece di filtrare le cose cattive, il fegato potrebbe effettivamente essere da loro inondato. Se accade questo, non può più aiutarci a digerire correttamente il cibo. Invece di selezionare le sostanze nutritive, il fegato potrebbe effettivamente gonfiarsi. Il dolore che ne deriva è un chiaro segno che è pieno di tossine.

2. gonfiore alla gamba e alla caviglia


Oltre al fegato, possono gonfiarsi anche la gamba e la caviglia.

Anche se noi lo ignoriamo in larga misura, il fegato potrebbe comunque cercare di guarirsi. Lo fa semplicemente producendo sempre più tessuto cicatriziale.

Dal momento che viene ancora pompato con tossine innaturali, i tessuti cicatrizzati non lo guariscono molto e ciò lo rende ogni giorno meno funzionale.

Se c’è una grande quantità di tessuto cicatriziale, si verifica l’ipertensione portale. Viene prodotto un sacco di liquido e si raccoglie nelle gambe, in particolare nelle caviglie. Il gonfiore stesso non causa dolore, ma è un segnale di avvertimento.

Con entrambe le gambe gonfie, può essere molto difficile camminare. Anche le cosce potrebbero essere colpite in questo modo. La parte inferiore del corpo può quindi sembrare enorme rispetto alla parte superiore.

3. Aumento di peso


Se ti ritrovi aprendere peso senza spiegazioni, ti conviene fare un esame della tossicità epatica.

La maggior parte di noi prende peso a causa dell’eccessivo consumo di cibi o per uno squilibrio ormonale. Se entrambi questi fattori sono esclusi, è probabile che il fegato causi questi chili in più.

Questo di solito accade quando consumiamo troppi dolcificanti artificiali, cibi grassi, alcool o medicinali specifici. Il nostro fegato diventa così pieno di tossine che non può assolutamente svuotarle tutte usando le sue normali funzioni corporee. Quindi, dovremmo chiedere informazioni sui farmaci che ci vengono somministrati per quanto riguarda il suo effetto sul fegato. Dovremmo anche stare attenti a consumare i tipi sbagliati di cibo.

I dolcificanti artificiali, ad esempio, possono essere popolari per chi è preoccupato per il suo peso. Ma molti esperti di salute ora raccomandano di evitare quei piccoli pacchetti malvagi.

4. Insorgenza di allergie

Un altro segno di un fegato problematico è l’insorgenza di numerose allergie. Questo potrebbe segnalare che è oberato di lavoro e stanco. Di conseguenza, eventuali nuove tossine che entrano nel corpo vengono rilevate come allergeni invece di qualcosa che il fegato può combattere.

Quindi, il corpo lavora per attaccare questi stessi allergeni. Lo fa producendo anticorpi, istamine e molti altri prodotti chimici. Tutto ciò può generare pruriti ed eruzioni cutanee.

5. La pelle diventa giallastra


Quando il fegato è compromesso, può provocare una condizione chiamata ittero che rende la pelle gialla. Sebbene non sia realmente una malattia o una malattia in sé e per sé, l’ittero è un segno di alcuni problemi fisici.

Il fegato raccoglie un sacco di bilirubina con il corpo. Questo è essenzialmente un pigmento giallastro. Quando i globuli rossi muoiono e vengono distrutti, questo pigmento viene rilasciato.

Quando il fegato non funziona correttamente, non può eliminare questo colore e la sostanza chimica che lo causa. Di conseguenza, la persona che ne è colpita diventa giallastra.

6. Stanchezza infinita


C’è una condizione chiamata sindrome da stanchezza cronica. Alcuni potrebbero chiamarla semplice stanchezza, ma in realtà è molto più di questo non riesci quasi a muoverti e Il motivo, come avrai intuito, è un fegato pieno di tossine.

Il fegato è anche responsabile di gran parte dell’energia che usiamo ogni giorno. Questo organo trasforma il glucosio in glicogeno. Questo non solo viene usato immediatamente dal corpo come energia, ma anche immagazzinato per un uso futuro. Quando il fegato non riesce a produrre glucosio a causa dell’estrema stanchezza, possiamo trovare i nostri livelli di energia pericolosamente bassi.

Inutile dire che questo provoca un grande problema per la nostra produttività quotidiana e la capacità di condurre una vita normale.

Cosa fare?

Gli avvertimenti di cui sopra forse ti hanno spaventato, ma non è necessario iniziare a farsi prendere dal panico. Il fegato è un organo straordinariamente versatile e resistente, anche se a volte non ce ne preoccupiamo.

Non c’è bisogno di disperare al primo lieve segno di possibile tossicità epatica. Questo organo è assolutamente in grado di guarire se stesso. Tutto ciò che dobbiamo fare è condurre una vita più sana e attiva.

Questo è qualcosa che tutti dovrebbero intraprendere indipendentemente dalla loro situazione epatica.

Se non adottiamo le misure adeguate,potremmo dover affrontare molti più problemi di quelli sopra elencati. Ansia, depressione, emicrania, sudorazione, negatività e molte altre esperienze inquietanti potrebbero presentarsi.

La chiave è smettere di bruciare il fegato e il corpo in generale. Ciò significa che dobbiamo impegnarci a non ingerire cibo spazzatura ogni settimana.

Alcune persone ricorrono a disintossicazione e pulizia del corpo per invertire la devastazione che hanno creato all’interno dei loro sistemi. Meglio non esagerare con questi, ma il tè verde, l’acqua di limone, l’acqua di curcuma e i prodotti biologici sono essenziali per un fegato sano.

Se segui uno stile di vita più sano e corretto ti sentirai presto più energico e produttivo. Il fegato rimuove regolarmente un sacco di tossine dal nostro corpo. Oltre a questo, ha centinaia di altre funzioni mediche.

Quindi inizia a fare attenzione ai segnali di pericolo che noti oggi o potresti rischiare di perdere questo fedele organo!

1 commento:

Anonimo ha detto...

Alfegato fa bene il Tarassaco e il Cardo Mariano
Io anni fa ho scoperto il Bilixir,lo vendono liquido e in compresse (ma è meglio quello liquido) è miracoloso sul fegatova preso prima dei pasti (contiene le erbe citate sopra) soldi permettendo due o tre flaconi l'anno li compro.
Anche il succo di carota fa bene al fegato se presi almeno 200 ml al giorno (fatto da voi con estrattore o centrifuga, non quello del sujpermercato)
Da non dimenticare la Curcuma

Post più popolari

CONTRO LA CENSURA DI FACEBOOK ISCRIVETEVI SU TELEGRAM


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...